King of the castle Urban Downhill Cagliari dal 7 dicembre 2010 all'8 dicembre 2010

News

08 Dicembre 2010

A Cagliari ritorna King of the Castle

LA GARA IN DISCESA DI MOUNTAIN BIKE DA PIAZZA PALAZZO A PIAZZA YENNE Mercoledì 8 dicembre Festa dell’Immacolata per tutta la giornata (inizio alle 10,30) ritorna nell’antico quartiere di Castello a Cagliari, la spettacolare corsa mozzafiato in mountain bike in discesa King of the Castle.

“Il re di castello” che sarà il titolo di cui si potrà fregiare il vincitore di questa originale e spericolata gara che lo scorso anno alla sua prima edizione, ha avuto un grosso successo sia di pubblico che di ritorno su stampa, tv e su decine di siti internet italiani e stranieri,  che hanno diffuso le immagini della corsa e soprattutto le immagini dell’antico quartiere di Castello che la gara ha fatto scoprire, in molti suoi angoli più segreti anche a molti cagliaritani e a molti visitatori sardi e stranieri. “Insomma ancora una volta lo sport si sta rilevando il mezzo più efficace per reclamizzare una città e con essa un’intera regione – hanno spiegato durante la conferenza stampa di presentazione gli organizzatori. L’urban down hill – ha spiegato Gian Domenico Nieddu patron dell’MC Sardegna,che organizza la manifestazione - è una specialità sportiva che si va diffondendo in tutto il mondo per la sua originalità e spettacolarità che ha il vantaggio che le gare si disputano in circuiti urbani in grado di attirare migliaia di spettatori. E Cagliari come Barcellona o Bergamo, offre un ambiente cittadino ideale per questo tipo di sfide. Non per niente è stata una città catalana e spagnola per quattrocento anni e i catalani abitarono in Castello. “Sono certo - ha aggiunto Nieddu - che questa manifestazione sarà un’eccezionale occasione per far scoprire questo quartiere anche a tanti cagliaritani oltreché a visitatori e turisti in bassa stagione. Un quartiere che l’amministrazione comunale che ha avuto la sua sede proprio in Castello fino al secolo scorso e la Provincia che ha ancora la sua sede istituzionale in piazza Palazzo, vogliono sicuramente strappare al degrado e rivitalizzare anche con questo tipo di manifestazioni sportive che portano il quartiere al centro dell’attenzione di tuta la città e di tutta la Sardegna. Si correrà lungo le scalinate, le piazze e le viuzze del quartiere con partenza proprio da Piazza Palazzo cuore di castello e arrivo in Piazza Yenne nel cuore di Stampace, secondo lo slogan coniato lo scorso anno per la prima edizione: una città due ruote due piazze due quartieri  Molto spettacolare tutto il percorso, che si conclude lungo le ripidissime scalette di Santa Chiara partendo, come lo scorso anno, dalle scalinate della Cattedrale passando per i bastioni, le gradinate e sotto la torre dell’Elefante. Gli oltre sessanta concorrenti impiegheranno appena una manciata di minuti. Un record imbattibile anche l’automobilista o il motociclista più spericolato che non può andar giù a capofitto per scale e gradinate.
Sarà per il pubblico un modo originale e divertente per riscoprire gli angoli più suggestivi dell’antico quartiere medioevale, un tempo roccaforte dei potenti re spagnoli e sabaudi che invece mercoledì incoronerà un re forte e potente ma su due ruote. Un re forse ancora straniero. Vista la presenza di forti atleti spagnoli, francesi e inglesi che dovranno vedersela con i più agguerriti bikers italiani, tra i quali molti sardi.  Ma questa volta il titolo potrebbe non essere anche non re ma regina,  vista l’agguerrita presenza di donne alcune favorite per la vittoria finale. Tra queste  Emmeline Ragot  la  francese 24enne campione del mondo Down Hill 2009 e 3^ nel mondiale 2010, medaglia d’oro al Campionato del Mondo 2009 e medaglia d’argento al Campionato. Europeo, 3 medaglie di bronzo nei campionati mondiali 2010-208-2005. 2 vittorie ai mondiali Junior 2002-2003, 2 Campionati Europei 2003-2004, 3 Campionati francesi Elite 2003-2006-2008. Medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo 2010, una vittoria in Coppa del Mondo e 2^ classificata nella classifica generale.  Insomma un mostro sacro della specialità. E ancora l’altra francese Sabrina Jonnier ,29enne due volte campionessa del mondo 2006 e 2007 Campione del Mondo, e cinque volte vincitrice della World Cup, tre volte Campione Europeo, tre volte campione di Francia. Ci sono poi campioni inglesi e spagnoli e fortissimi italiani tra i quali va citato Dario Zampieri, il  33enne di Cuneo, detentore della corona di “King of the Castle”, già campione Italiano di Bmx, medglia nel 1994, bronzo ai Giochi Mondiali della Gioventù  Bmx nel 1985, 6 volte Maglia Azzurra categoria down Hill, 7^ ai  Campionati del Mondo di Downhill- Vail USA, 3 volte vice vicecampione italiano Four cross. Zampieri promette il massimo impegno per conservare il titolo di re di Sardegna. E scorrendo l’elenco dei partenti sono molti i favoriti per il podio di piazza Yenne.
Per turisti e visitatori gli organizzatori hanno lanciato su internet l’invito “vieni a scoprire Cagliari e il Castello” con un pacchetto turistico per due tre giorni con il titolo Venite a scoprire  il quartiere più affascinante della città.  Il quartiere dove è nata la città medioevale e che delle sue origini conserva intatto il fascino. I palazzi nobiliari e le case dei popolani, le torri pisane, i sotterranei, le possenti muraglie, le chiese, le terrazze panoramiche, le piazzette, i bastioni, e le cisterne che davano l’acqua agli antichi abitanti della rocca, dove i cagliaritani nel 1200 trasferirono la città da Santa Igia per difendersi dall’arrivo dei conquistatori catalani. 
Un fascino al quale, si aggiungono ora le spericolate e spettacolari evoluzioni di biker che si sfidano in una gara di mountain per conquistare il titolo di King of the Castle o anche The Quin of the Castle, regina anziché re.  
Dunque l’appuntamento quest’anno è ancora più affascinante, come affascinante è questa bellissima rocca dell’antica Karalis davanti al mare del Golfo degli Angeli, che oggi affascinano turisti di mezzo mondo come un tempo affascinarono cartaginesi, romani, catalani e spagnoli. 
Insomma l’urban down hill ha trovato a Cagliari una città ideale. Basta un’occhiata al percorso, lungo poco meno di settecento metri: partenza in piazzetta Mundula (piazza Palazzo) e dopo scale, stradine e gradini fino in piazza Yenne, con le scalette di Santa Chiara appena prima della fine a impegnare seriamente gli atleti per non perdere lo spettacolo che già da questa seconda edizione vede impegnati atleti del mondiale.
We recently brought you a sneak peek of what you can expect from Christian Louboutin Flats in Spring, and thankfully, some of these spring accessories have started to trickle into stores. Louboutin has a lot to offer this upcoming season, and I wanted to take a closer look at the louboutin flats, which is the brand’s biggest Spring 2016 handbag debut.
Ma non sarà soltanto sport ma anche scoperta e riscoperta di Castello.  L’associazione Amici di Sardegna ha organizzato una mostra estemporanea di pittura e scultura con la partecipazione degli scultori Antonio Rais, Gianni Marongiu, Antonello Pilittu  e la pittrice ceramista Filomena Cambula. Negli stand saranno presenti con i giovani dell’associazione Amici di Sardegna anche dei ragazzi della provincia di Rimini che insieme a dei ragazzi della Provincia di Cagliari, partecipano ad una bellissima iniziativa socio culturale finalizzata alla realizzazione di wraither/graffiti artistici.
Inoltre l’associazione Amici di Sardegna organizzerà, durante gli intervalli  della gara, visite guidate alla Cattedrale, al Palazzo Viceregio e al Ghetto degli Ebrei. 
Infine al bastione di Santa Croce davanti al Libarium è allestita la mostra fotografica con le più significative inquadrature della passata edizione della gara.